••••• login ELINGUE Contatti: Tel. 02-36553040
              Email:
   

Selettore risorse


     IL Metodo  |  Grammatica  |  Inglese con noi  |  Multiblog  |  INSEGNARE AGLI ADULTI  |  INSEGNARE AI BAMBINI  |  AudioBooks  |  RISORSE SFiziosE  |  Articoli  |  Tips  | testi pAralleli  |  VIDEO SOTTOTITOLATI

   AREA SHOP  RIVISTA ENGLISH4LIFE  | CORS0 20 ORE DI INGLESE |  CORSO 20 ORE DI SPAGNOLO | CORSO 20 ORE DI TEDESCO  | CORSO 20 ORE DI FRANCESE  | CORSO 20 ORE DI RUSSO 


TUTTI GLI ARGOMENTI DELLA GRAMMATICA

AGGETTIVI - PRONOMI
- Aggettivi e pronomi possessivi
- Some - any - no
- Composti di some - any - no
- Dimostrativi
- Comportamento e ruolo degli aggettivi
- Il comparativo degli aggettivi
- Il superlativo degli aggettivi
ARTICOLI
- Articolo determinativo
- Articolo indeterminativo
AVVERBI

- Gli avverbi
- Molto
- Poco
- Troppo
PREPOSIZIONI
- Preposizioni di luogo
- Preposizioni di tempo
PRONOMI INTERROGATIVI
- Pronomi interrogativi
- Pronomi interrogativi soggetto
- Preposizione e pronomi interrogativi
PRONOMI PERSONALI

- Pronomi personali soggetto
- Pronomi personali complemento
PRONOMI RELATIVI
- Pronomi relativi
SOSTANTIVI
- Plurale dei sostantivi
- Countables - Uncountables
- Genitivo sassone
VERBI
- Paradigma dei verbi inglesi
- Paradigma dei verbi irregolari
- Premessa sull'uso dei tempi verbali inglesi
- Generalità sugli ausiliari
- Generalità sulle forme interrogative e negative
- To be - simple present
- Usi particolari di to be
- There is - There are
- La -ing form
- Uso della -ing form
- Infinito
- Simple Present
- Present Continuous
- Imperativo
- Simple Past
- To be - simple past
- Used + infinito
- Past Continuous
- Present Perfect
- Present Perfect Continuous
- Past Perfect
- Past Perfect Continuous
- Futuro
- Doppio futuro
- Congiuntivo
- Condizionale
- Future in the past
- Tempi passivi
- Modal verbs
- Can
- May
- Must
- Need
- Dare
- Question tags
- Discorso indiretto
- Interrogative indirette
- Phrasal verbs
- Verb patterns
- To have
- To like
- To say - to tell
- To do - to make

La grammatica inglese presente su questo sito è stata realizzata per noi da Francesca Anderson, docente di inglese all'Università Cattolica di Piacenza. L'audio TTS inglese è a cura di ReadSpeaker. Gli esercizi sono a cura della redazione del sito English Gratis © 2001-2014 Casiraghi Jones Publishing Srl. Tutti i diritti riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
 

 



LA GRAMMATICA DI ENGLISH GRATIS
La grammatica della Prof.ssa Anderson ha il pregio di essere scritta in uno stile semplice e chiaro. Sia gli esempi che gli esercizi possono essere ascoltati con ReadSpeaker.



Clicca sul pulsante qui sopra per iscriverti alla nostra newsletter gratuita che ti informerà su tutte le nostre novità e iniziative!


PRONOMI RELATIVI

Tipo di Pronome relativo Riferito a

soggetto

complemento

possessivo

1) Defining persona

who / that

who / whom / that
può essere sottinteso

whose

cosa

which / that

which / that
può essere sottinteso

whose / of which

2) Non defining persona

who

who / whom

whose

cosa

which

which

whose / of which

Per esprimere correttamente un pronome relativo in inglese, occorre porsi tre domande:

  • Si riferisce ad una persona o ad una cosa?
  • Che ruolo ha nella frase?
  • È un pronome relativo defining o non defining?


Pronome relativo riferito a persona o cosa?

Il pronome relativo si riferisce sempre alla parola che lo precede immediatamente.
Questa può indicare una persona o una cosa.

<Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?>
Che: pronome relativo riferito a libro, cioè ad una cosa.

<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>
Che: pronome relativo riferito a bambino, cioè ad una persona.


Qual è il ruolo del pronome relativo nella frase?

Il pronome relativo può avere il ruolo di soggetto del verbo che lo segue oppure di complemento. Se si tratta di un pronome relativo complemento può essere un complemento diretto (complemento oggetto) oppure indiretto (con preposizione).

<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>
Che: pronome relativo riferito a persona,
soggetto del verbo gioca.

<Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?>
Che: pronome relativo riferito ad una cosa,
complemento oggetto del verbo ti ho prestato (io ti ho prestato…che cosa? >>>il libro, rappresentato dal pronome relativo che).

<Il bambino con cui Mark sta giocando è il mio fratellino.>
Con cui: pronome relativo riferito a persona,
complemento indiretto.
Il pronome relativo è preceduto dalla preposizione con.


Pronome relativo defining o non defining?

Pronome relativo defining

Il pronome relativo si dice defining quando introduce una proposizione relativa che è indispensabile ad individuare la persona o la cosa di cui si sta parlando.
Senza la proposizione relativa la frase non ha senso.

<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>
Senza la proposizione relativa che gioca con la palla la frase non ha senso, perché non si sa di quale bambino si sta parlando.
Il pronome relativo che si dice pertanto defining, perché definisce ciò di cui si sta parlando.

In inglese il pronome relativo defining si esprime così:

Riferito a persona:

  • Soggetto: WHO / THAT

<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>
Che: Pronome relativo defining (perché indispensabile ad individuare il bambino a cui mi riferisco), riferito a persona (il bambino), soggetto del verbo gioca.

In inglese si usa il pronome relativo who che può essere sostituito da that, particolarmente nel linguaggio parlato e informale.
The child who / that is playing with the ball is my little brother.

  • Complemento oggetto: WHO / WHOM / THAT, può essere sottinteso. Whom è considerato molto formale. Viene comunemente sostituito da who o da that.

<L’uomo che hai visto ieri è il mio capo.>
Che: pronome relativo defining (perché indispensabile ad individuare l’uomo di cui sto parlando), riferito a persona, complemento oggetto del verbo hai visto.
The man who / whom / that you saw yesterday is my boss.

Posso anche sottintendere il pronome relativo:
The man you saw yesterday is my boss.

  • Complemento indiretto: preposizione + WHOM

<Il bambino con cui Mark sta giocando è il mio fratellino.>
Con cui: preposizione + pronome relativo defining, riferito a persona.
The child with whom Mark is playing is my little brother.

La preposizione può essere spostata dopo il verbo. Il pronome relativo resta al suo posto e può venire sostituito da WHO oppure da THAT.
Nel linguaggio informale viene frequentemente sottinteso, mentre la preposizione resta dopo il verbo.
The child whom / who / that Mark is playing with is my little brother.
The child Mark is playing with is my little brother.

  • Possessivo: WHOSE

<Il fim era su un bambino il cui padre era una spia.>
Il cui: pronome relativo che indica possesso.
The film was about a child whose father was a spy.

Riferito a cosa:

  • Soggetto: WHICH / THAT

<Il libro che è sul tavolo è di Mark.>
Che: pronome relativo defining (perché è indispensabile ad individuare di quale libro sto parlando), riferito a cosa (il libro), soggetto del verbo è.
In inglese si usa il pronome relativo which, che può essere sostituito da that.
The book which / that is on the table is Mark’s.

  • Complemento oggetto: WHICH / THAT, può essere sottinteso.

<Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?>
Che: pronome relativo defining (perché individua il libro di cui
parlo), riferito a cosa, complemento oggetto del verbo ti ho prestato. In inglese si usa il pronome relativo which che può essere sostituito da that oppure sottinteso.
Did you like the book which / that I lent you?
Did you like the book I lent you?

  • Complemento indiretto: Preposizione + WHICH
    La preposizione viene frequentemente spostata dopo il verbo.
    In questo caso il pronome relativo può essere sostituito da that oppure essere sottinteso.

<La scala sulla quale Mark era in piedi cominciò a scivolare.>
Sulla quale: preposizione + pronome relativo defining, riferito a cosa (la scala).
The ladder on which Mark was standing began to slip.
The ladder which Mark was standing on began to slip.
The ladder Mark was standing on began to slip.

  • Possessivo: WHOSE / OF WHICH

<Riesci a vedere la casa il cui tetto è rosso?>
Il cui: pronome relativo che indica possesso.
Can you see the house whose roof is red?
Can you see the house the roof of which is red?

In frasi di questo tipo si preferisce utilizzare una costruzione che eviti il pronome relativo:
Can you see the house with a red roof?
(Riesci a vedere la casa con il tetto rosso?)

Pronome relativo non defining

Il pronome relativo non defining introduce una proposizione relativa che non è indispensabile ad individuare ciò di cui si sta parlando, ma che ha lo scopo di aggiungere informazioni supplementari. Se si omette la proposizione relativa, la frase ha comunque un senso compiuto.

In inglese il pronome relativo non defining:

  • Segue sempre una virgola.
  • Non può essere sostituito da that.
  • Non può essere sottinteso.

Riferito a persona:

  • Soggetto: WHO

<Mark, che sta giocando con la palla, è il mio fratellino.>
Il bambino di cui parlo è già individuato dal suo nome proprio (Mark).
La proposizione relativa che sta giocando con la palla aggiunge informazioni supplementari, ma non è indispensabile alla comprensione della frase.
Che: pronome relativo non defining, riferito a persona, soggetto.
Mark, who is playing with the ball, is my little brother.

  • Complemento diretto: WHOM / WHO

<Mr. Brown, che hai incontrato ieri, è il mio capo.>
La proposizione relativa che hai incontrato ieri non è indispensabile a capire di chi sto parlando, ma aggiunge informazioni supplementari. Il pronome relativo che è pertanto non defining, riferito a persone, complemento oggetto.
Mr. Brown, whom / who you met yesterday, is my boss.

  • Complemento indiretto: Preposizione + WHOM
    La preposizione può essere spostata dopo il verbo, particolarmente nel linguaggio informale. In questo caso il pronome relativo whom può essere sostituito da who,
    ma non sottinteso.

<Mr. Brown, per il quale lavoro, è un uomo moto intelligente.>
Mr. Brown, for whom I work, is a very clever man.
Mr. Brown, whom / who I work for, is a very clever man.

  • Possessivo: WHOSE

<Mary, il cui marito lavora con Tom, è la mia migliore amica.>
Mary, whose husband works with Tom, is my best friend.

Riferito a cosa:

  • Soggetto: WHICH

<Il treno delle 8.35, che di solito è in orario, era in ritardo ieri.>
The 8.15 train, which is usually on time, was delayed yesterday.

  • Complemento diretto: WHICH

<Questo maglione, che ho comperato ieri, è troppo piccolo.>
This sweater, which I bought yesterday, is too small.

  • Complemento indiretto: preposizione + WHICH
    La preposizione può essere spostata dopo il verbo, particolarmente nel linguaggio informale, ma il pronome relativo non può essere sottinteso.

<Questo maglione, per il quale ho pagato 30 sterline, è troppo piccolo.>
This jumper, for which I paid £30, is too small.
This jumper, which I paid £30 for, is too small.

  • Possessivo: WHOSE / OF WHICH (nel linguaggio molto formale)

<Quella casa, il cui tetto è rosso, è di Mark.>
That house, whose roof is red, is Mark’s.    

 


ESERCIZIO SUI PRONOMI RELATIVI    INTERMEDIATE   GB  


Put WHO - THAT - WHICH - WHOSE - WHOM in the following sentences
Puoi scrivere le tue risposte nelle caselle di testo (attenzione: non vengono memorizzate!)
Per vedere le risposte corrette, seleziona con il mouse lo spazio bianco dopo il simbolo  

Se hai un tablet oppure uno smartphone ricopia tutto l'esercizio su una app di note o di word processing e vedrai tutto in chiaro!

1) The man for     I work is very rich.
The man for whom I work is very rich.
2) Melanie,
     sister lives in New York, is a very nice girl.
Melanie, whose sister lives in New York, is a very nice girl.
3) The man
     is looking at us is my father.
The man who is looking at us is my father.
4) There are many things
     must change.
There are many things that must change.
5) The pen for
     I paid 20 dollars, is already broken.
The pen for which I paid 20 dollars, is already broken.
6) The picture
     is on this wall is by Renoir.
The picture which/that is on this wall is by Renoir.  
7) The old man
     helped me in Rome is my father’s friend.  
The old man who helped me in Rome is my father’s friend.
8) Kate likes the skirt
     you bought in Paris yesterday.
Kate likes the skirt that you bought in Paris yesterday.
9) The boy,
     glasses are on my desk, is my brother Phil.   
The boy, whose glasses are on my desk, is my brother Phil.
10) Where are the shoes
     were here before?
Where are the shoes that/which were here before?






 


    Prodotti straordinari per le tue lingue



Leggi gratis online il primo numero di English4Life, l'anglorivista che mette il turbo al tuo inglese, l'unica con pronuncia guidata e doppia traduzione italiana per capire sempre tutto!
 

  1. A chi serve
  2. Leggi il n. 1 gratis!
  3. Acquista gli arretrati
  4. Cosa dicono i lettori
  5. Il  metodo





Scopri Total Audio, la versione del
corso 20 ORE fatta apposta per chi come te passa tanto tempo viaggiando! Ideale per chi fa il pendolare o compie ogni giorno lunghi tragitti sui mezzi. Sfrutta anche tu i tempi morti per imparare o migliorare il tuo inglese!




CORSI 20 ORE - I corsi di lingue più completi per una preparazione di base superiore alla media in 5 lingue: Inglese - Francese - Spagnolo - Tedesco - Russo

 


 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
L'utente può utilizzare il nostro sito solo se comprende e accetta quanto segue:

  • Le risorse linguistiche gratuite presentate in questo sito si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
  • Il nome del sito EnglishGratis è esclusivamente un marchio e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilità sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque alcuna promessa di gratuità relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso.
  • La pubblicità di terze parti è in questo momento affidata al servizio Google AdSense che sceglie secondo automatismi di carattere algoritmico gli annunci di terze parti che compariranno sul nostro sito e sui quali non abbiamo alcun modo di influire. Non siamo quindi responsabili del contenuto di questi annunci e delle eventuali affermazioni o promesse che in essi vengono fatte!
  • Coloro che si iscrivono alla nostra newsletter (iscrizione caratterizzatalla da procedura double opt-in) accettano di ricevere saltuariamente delle comunicazioni di carattere informativo sulle novità del sito e, occasionalmente, delle offerte speciali relative a prodotti linguistici a pagamento sia nostri che di altre aziende. In ogni caso chiunque può disiscriversi semplicemente cliccando sulla scritta Cancella l'iscrizione che si trova in fondo alla newsletter, non è quindi necessario scriverci per chiedere esplicitamente la cancellazione dell'iscrizione.
  • L'utente, inoltre, accetta di tenere Casiraghi Jones Publishing SRL indenne da qualsiasi tipo di responsabilità per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - degli esercizi e delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul siti. Le risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticità e pragmaticità più che ad una completezza ed esaustività che finirebbe per frastornare, per l'eccesso di informazione fornita, il nostro utente.

     

    ENGLISHGRATIS.COM è un sito di Casiraghi Jones Publishing SRL
    Piazzale Cadorna 10 - 20123 Milano - Italia
    Tel. 02-36.55.30.40 - email:
    Iscritta al Registro Imprese di MILANO - C.F. e PARTITA IVA: 11603360154
    Iscritta al R.E.A. di Milano n.1478561 • Capitale Sociale
    10.400 interamente versato

    Roberto Casiraghi                                                                                Crystal Jones