New Page 1

LA GRAMMATICA DI ENGLISH GRATIS IN VERSIONE MOBILE • TEL. 02-78622122 • info@englishgratis.com -  INFORMATIVA PRIVACY

  Telefono: 02-78622122       # LOGIN ELINGUE
Email:
 
 

Selettore risorse   

   

 

  

Leggi gratis il primo
numero di
English4Life
, l'anglorivista che mette il turbo al tuo inglese!

 

ABBONAMENTO ONLINE 
 

ALL-INCLUDED
Per non perdere il tuo inglese!

   

                                         IL Metodo  |  Grammatica  |  RISPOSTE GRAMMATICALI  |  Multiblog  |  INSEGNARE AGLI ADULTI  |  INSEGNARE AI BAMBINI  |  AudioBooks  |  RISORSE SFiziosE  |  Articoli  |  Tips  | testi pAralleli  |  VIDEO SOTTOTITOLATI
                                                                                         ESERCIZI :   Serie 1 - 2 - 3  - 4 - 5  SERVIZI:   Pronunciatore di inglese - Dizionario - Convertitore IPA/UK - IPA/US - Convertitore di valute in lire ed euro
 
  
                                            AREA SHOP  ABBONAMENTO ELINGUE-ALL INCLUDED | RIVISTA ENGLISH4LIFE  | CORS0 20 ORE DI INGLESE |  CORSO 20 ORE DI SPAGNOLO | CORSO 20 ORE DI TEDESCO  | CORSO 20 ORE DI FRANCESE  | CORSO 20 ORE DI RUSSO

ARTICOLI SULLA LINGUA E LA CULTURA INGLESE

  1. Alfabeto Fonetico Internazionale (AFI)
  2. Anglicanesimo
  3. BBC, sito didattico
  4. Burocratese addio
  5. Car boot sales
  6. Corsi Comenius per insegnanti in Galles
  7. Corsi Comenius per insegnanti in Irlanda
  8. Corsi Comenius per insegnanti a Malta
  9. Il colore dei soldi
  10. Descrivere il cibo
  11. Differenze fra video didattici e film veri nello studio delle lingue
  12. Il miglior amico di chi studia: il dizionario
  13. Inglese a suon di musica
  14. Inglese certificato, mezzo salvato
  15. Intercontinental, ovvero distribuire la stampa britannica in Italia
  16. Lavorare a Londra
  17. Inglese americano
  18. Storia della lingua inglese
  19. Macmillan English Dictionary
  20. Io l'inglese l'imparo così
  21. A murder mystery weekend
  22. Another brick in the wall
  23. Nella buona e nella cattiva sorte: come si sposano gli inglesi
  24. Quanto inglese c'è nel gioco del calcio?
  25. Repetita iuvant, i vantaggi della ripetizione in didattica
  26. Specchio delle mie brame, dimmi qual è la traduzione migliore del reame
  27. Tutti a Teletubbyland!
  28. Come ti ammansisco il TOEFL
  29. Tradurre al computer
  30. Trinity: certificare il parlato
  31. Tu vo' fa' il traduttore, il traduttore... ma sei nato in Italy!

 

New Page 1

CONTENUTI DEL NOSTRO SITO


GRAMMATICA
 67 schede grammaticali

ESERCIZI
Serie 1 - 100 esercizi vari
Serie 2 - 100 esercizi vari
Serie 3 - 100 esercizi di traduzione dall'italiano
Serie 4 - 50 quiz facili ed istruttivi 

Serie 5 - 50 nuovi esercizi vari
88 Esercizi Magic Advanced

99 ESERCIZI PER Imparare l'Alfabeto Fonetico
METODO CASIRAGHI-JONES
La teoria - 12 articoli
La pratica - 132 testi studiabili

VIDEO DIDATTICI
34 video per l'inglese de
i tuoi bambini
84 video per insegnare l'inglese a te stesso
79 video per imparare l'inglese americano!
26 video per capire meglio la grammatica
32 video con Julian, il super-teacher UK
62 video con le favolose TED Lessons
28 video con le famose conferenze di TED

23 video di innovazione tecnologica
29 videobooks, audio +testo a schermo
65 articoli di Wikipedia con audio +testo

ANGLOH

4000 video professionali e fai-date

INGLESE SFIZIOSO
50 risorse insolite, divertenti e istruttive
TESTI PARALLELI
  
1533 testi paralleli per conoscere l'Europa
AUDIO BOOKS
425 classici con pronuncia e traduzione
VIDEO BOOKS

50 videobooks: audio e testo a video

TESTI PARALLELI IN ALTRE LINGUE
  
FRANCESE • 50 testi paralleli
TEDESCO • 45 testi paralleli


 




Clicca sul pulsante qui sopra per iscriverti alla nostra newsletter gratuita che ti informerà su tutte le nostre novità e iniziative!


Inglese a suon di musica!
LA MUSICA NON è NECESSARIAMENTE UNA DISTRAZIONE, CON I TESTI DELLE CANZONI POSSIAMO FARE MOLTO PER IL NOSTRO INGLESE
Articolo di
Veronica Villa
, pubblicato su English4Life n. 6
  
 
WITH A VERY BIG THANK YOU FROM THE ENGLISH GRATIS TEAM!

Che si abbiano 15 o 30 anni, lo sappiamo fin troppo bene, è difficile imparare l'inglese. Può capitare di non averlo mai studiato davvero. Può capitare di avere insegnanti poco preparati. Succede di detestare il solito libro di testo con i dialoghi insulsi e la cassetta gracchiante inclusa. E succede di non apprezzare la rassegna di elegantissimi ma incomprensibili film di James Ivory organizzata dalla scuola. O di non capire una parola dell'audio originale americano dei film in dvd. Così si finisce per essere perseguitati da interrogazioni terribili, voti deprimenti, situazioni lavorative imbarazzanti o vacanze impossibili. Insomma, è tutto così difficile. 

Ma che fare?

Se si cede alla tentazione di rinunciare, si finisce per adattarsi alla mediocrità e accontentarsi di qualche frasetta italianizzata, salvo poi arrabattarsi tra costosissimi corsi, fascicoli improbabili, e tentativi faticosi senza frutto. Sarebbe indubbiamente meglio non permettere alla dura realtà di rovinare il proprio interesse, magari anche la propria attitudine per l'inglese. Per darsi una mano vale decisamente la pena di tentare con il fai da te, e la strada più accessibile è certamente la musica.

Proviamo con una canzone!

Proviamo ad ascoltare una canzone in inglese. Probabilmente capiremo qualche parola qua e là. Proviamo a scrivere il testo mentre ascoltiamo. Sarà una operazione utilissima ma difficile, e il risultato forse ci deprimerà un po'. Proviamo allora a procurarci il testo della canzone, comprando un libro dell'Arcana editrice o di Kaos Edizioni (tutte le librerie hanno un piccola sezione dedicata alla musica dove trovare queste e altre case editrici), o leggendo nei libretti dei nostri cd, o cercando gratuitamente sul sito www.letssingit.com. Leggiamo anche un solo testo e avremo a disposizione un bel numero di espressioni originali inglesi, strutture tipiche, modi di dire, idiomi assortiti. In più potremo ascoltare la pronuncia madrelingua quando vorremo dalla radio, dai nostri cd o dagli mp3.

È però assolutamente necessario applicarsi al testo e cercare di capirlo al meglio, armati di un buon dizionario. Il vantaggio sarà quello di migliorare il proprio vocabolario, la propria competenza linguistica, e anche la pronuncia. Senza contare la possibilità di cantare in buon inglese se siamo musicisti o appassionati, se siamo coinvolti in un karaoke o se semplicemente ci piace sapere cosa stiamo ascoltando.

Un classico dei Police

Come esempio pratico, scegliamo un vecchio pezzo dei Police, Every Breath You Take, dall'ormai leggendario album Synchronicity. Sting è un autore britannico piuttosto colto, questo ci garantisce, per iniziare, una buona lingua affidabile. È bene infatti essere consapevoli della provenienza dell'autore, questo ci aiuterà a capire se l'inglese che ascoltiamo è britannico, americano o altro. Infine, dovremo imparare anche a distinguere almeno sommariamente i diversi registri, in modo da sapere che certe espressioni sono colloquiali o addirittura slang mentre altre sono più formali. Every Breath you Take è un pezzo non certo nuovissimo, ma relativamente semplice e insieme denso di espressioni interessanti. Se abbiamo l'album originale a casa abbiamo sicuramente il testo, altrimenti cerchiamolo su www.letssing.it e salviamolo, potremo così leggerlo sul monitor del nostro pc o stamparlo. Ora analizziamolo insieme.

Analizziamo il testo

Già nelle prime righe si trovano molte informazioni utili. L'aggettivo every ci sarà familiare e non dovrebbe creare problemi, è semplicemente il nostro “ogni”, che accompagnato a single crea una espressione che potremo utilizzare frequentemente nel nostro inglese.  Vediamo poi che ci sono diversi sostantivi collegati a verbi: breath-take, move-make, word-say, game-play. Visto che si tratta di parole piuttosto comuni, che probabilmente conosciamo già, possiamo concentrarci a ricordare gli abbinamenti: we take a breath, we make a move, we say a word, we play a game. Questo perché gli abbinamenti idiomatici (le cosiddette “collocazioni”) sono di solito facili da capire, ma non altrettanto facili da ricordare e usare attivamente. Se non sappiamo a priori che “fare un respiro” si dice to take a  breath, diremo probabilmente, sbagliando, to make a breath, perché cercheremo di tradurre dall'italiano. Parlando in questo modo verremo probabilmente capiti, ma il nostro inglese suonerà “straniero” e poco corretto. Quindi è molto importante conoscere un gran numero di collocazioni perché queste ci aiutano ad esprimere un inglese corrente e spontaneo. E il modo migliore per impararle è la pratica, all'interno di un contesto che ci aiuti a ricordarle e ad usarle attivamente nel nostro inglese.

Queste strofe ci danno l'opportunità di imparare anche un paio di parole un po' più difficili: bond, che significa “legame” (to break a bond= rompere un legame) e step, che significa “passo” (to take a step= fare un passo). Impariamo anche che il that relativo può essere omesso per ragioni stilistiche: every move (that) you make. Infine troviamo una forma verbale complessa, il temutissimo futuro continuato (il future progressive ovvero will/shall be ... -ing come nella frase I'll be watching you), autentico spauracchio da compito in classe. Se uso il futuro continuato voglio dire che ho deciso che farò un’azione durante un periodo nel futuro. Sting, amante ossessivo, dice “io sarò lì a guardarti per molto tempo”. Se avesse usato il futuro semplice non avrebbe dato l'idea dell'osservazione pianificata e costante. Invece usandolo dice: tu farai diverse cose, e io sarò sempre lì a guardarti. Per tradurre usiamo questa parafrasi perché in italiano non abbiamo il tempo verbale corrispondente al futuro continuato e “ti starò guardando” non suona molto bene.

Ma andiamo avanti. Subito dopo impariamo che il verbo belong (appartenere) si accompagna tipicamente alla preposizione to. Troviamo anche l'utile verbo to ache (fare male), usato in questo caso con heart (cuore). La parola ache [eik] ci deve diventare familiare perché oltre ad essere decisamente essenziale dal punto di vista pratico, si trova anche in diversi sostantivi composti come headache (mal di testa) o toothache (mal di denti).

Altre collocazioni e nuove parole da imparare: vow= voto/promessa, to fake= fingere, to stake a claim= far valere una pretesa.

Procedendo ci viene chiarito l'uso di una parola un po' difficile, since (letteralmente “da quando”), che si usa con il present perfect (you have gone) per indicare un momento nel passato in cui è successo o iniziato qualcosa. Since you've gone significa “da quando te ne sei andata”. Altre collocazioni interessanti: at night (di notte), to look around (guardarsi intorno), to long for (sentire la mancanza/desiderare intensamente). E nuovi termini: to replace (rimpiazzare), to embrace (abbracciare), trace (traccia), cold (freddo). Dall'ultima riga impariamo infine la fondamentale struttura to keep doing= continuare a fare, e ricordiamo che il verbo che segue keep deve prendere -ing (I keep running= io continuo a correre). E con questo abbiamo concluso una vera e propria lezione di inglese, caratterizzata da una grande varietà, ma anche da una assoluta incoerenza didattica. Abbiamo saltato di qua e di là tra forme verbali, termini, strutture, proprio come succede praticando la lingua, ma non abbiamo seguito alcun percorso costruttivo.

Ovviamente non si può pensare di sostituire lo studio sistematico e organizzato della lingua inglese con lo studio occasionale e disordinato dei testi delle canzoni, ma l'incontro praticamente casuale con strutture, termini ed espressioni è certamente utile per arricchire la propria esperienza linguistica, soprattutto considerato che l'inglese è una lingua molto ricca di idiomi che necessita di una grande esperienza sul campo. Proprio per questo non dobbiamo fermarci alla superficie. Non fidiamoci di tutte le espressioni che troviamo nelle canzoni, potrebbero essere state inventate dall'autore per ragioni stilistiche, e noi potremmo risultare ridicoli nell'usarle. Quindi attenzione, controlliamo bene ogni cosa con il dizionario, e, nel dubbio, rivolgiamoci ad un madrelingua o ad un insegnante. 

Se non abbiamo a disposizione il testo scritto chiediamo agli insegnanti di aiutarci a scriverlo a partire da una registrazione, otterremo un ottimo esercizio di tradizionale listening comprehension, che ci aiuterà anche ad entrare più in sintonia con gli insegnanti. Ma non temiamo la fatica e la soddisfazione di capire finalmente cosa ascoltiamo!





 




PRODOTTI STRAORDINARI PER IL TUO INGLESE E PER TUTTE LE TUE ALTRE LINGUE




Leggi gratis online il primo numero di English4Life, l'anglorivista che mette il turbo al tuo inglese, l'unica con pronuncia guidata e doppia traduzione italiana per capire sempre tutto! La grande innovazione nella didattica della lingue inglese finalmente alla portata di tutti.



Scopri il Corso di Inglese 20 ORE Total Audio, la versione del corso 20 ORE fatta apposta per chi come te passa tanto tempo viaggiando!



CORSI 20 ORE - Corsi di lingue garantiti da noi per una preparazione di base superiore alla media in 5 lingue:
Inglese - Francese - Spagnolo - Tedesco - Russo


 


 


 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
L'utente può utilizzare il nostro sito solo se comprende e accetta quanto segue:

  • Le risorse linguistiche gratuite presentate in questo sito si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
  • Il nome del sito EnglishGratis è esclusivamente un marchio e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilità sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque alcuna promessa di gratuità relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso.
  • La pubblicità di terze parti è in questo momento affidata al servizio Google AdSense che sceglie secondo automatismi di carattere algoritmico gli annunci di terze parti che compariranno sul nostro sito e sui quali non abbiamo alcun modo di influire. Non siamo quindi responsabili del contenuto di questi annunci e delle eventuali affermazioni o promesse che in essi vengono fatte!
  • Coloro che si iscrivono alla nostra newsletter (iscrizione caratterizzata da procedura double opt-in) accettano di ricevere saltuariamente delle comunicazioni di carattere informativo sulle novità del sito e, occasionalmente, delle offerte speciali relative a prodotti linguistici a pagamento sia nostri che di altre aziende. In ogni caso chiunque può disiscriversi semplicemente cliccando sulla scritta Cancella l'iscrizione che si trova in fondo alla newsletter, non è quindi necessario scriverci per chiedere esplicitamente la cancellazione dell'iscrizione.
  • L'utente, inoltre, accetta di tenere Casiraghi Jones Publishing SRL indenne da qualsiasi tipo di responsabilità per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - degli esercizi e delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul siti. Le risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticità e pragmaticità più che ad una completezza ed esaustività che finirebbe per frastornare, per l'eccesso di informazione fornita, il nostro utente. La segnalazione di eventuali errori è gradita e darà luogo ad una immediata rettifica.

     

    ENGLISHGRATIS.COM è un sito di Casiraghi Jones Publishing SRL
    Piazzale Cadorna 10 - 20123 Milano - Italia
    Tel. 02-78622122 - Email:  
    Iscritta al Registro Imprese di MILANO - C.F. e PARTITA IVA: 11603360154
    Iscritta al R.E.A. di Milano n.1478561 • Capitale Sociale
    10.400 interamente versato

    Roberto Casiraghi           
    INFORMATIVA SULLA PRIVACY              Crystal Jones


    Siti amici:  Lonweb Daisy Stories English4Life  
    Sito segnalato da INGLESE.IT