New Page 1

LA GRAMMATICA DI ENGLISH GRATIS IN VERSIONE MOBILE • TEL. 02-78622122 •   INFORMATIVA PRIVACY

  Telefono: 02-78622122       # LOGIN ELINGUE
Email:

 

Selettore risorse   

   

 

  

Leggi gratis il primo
numero di
English4Life
, l'anglorivista che mette il turbo al tuo inglese!

 

ABBONAMENTO ONLINE 
 

ALL-INCLUDED
Per non perdere il tuo inglese!

   

                                         IL Metodo  |  Grammatica  |  RISPOSTE GRAMMATICALI  |  Multiblog  |  INSEGNARE AGLI ADULTI  |  INSEGNARE AI BAMBINI  |  AudioBooks  |  RISORSE SFiziosE  |  Articoli  |  Tips  | testi pAralleli  |  VIDEO SOTTOTITOLATI
                                                                                         ESERCIZI :   Serie 1 - 2 - 3  - 4 - 5  SERVIZI:   Pronunciatore di inglese - Dizionario - Convertitore IPA/UK - IPA/US - Convertitore di valute in lire ed euro
 
  
                                            AREA SHOP RIVISTA ENGLISH4LIFE  | CORS0 20 ORE DI INGLESE |  CORSO 20 ORE DI SPAGNOLO | CORSO 20 ORE DI TEDESCO  | CORSO 20 ORE DI FRANCESE  | CORSO 20 ORE DI RUSSO

ARTICOLI SULLA LINGUA E LA CULTURA INGLESE

  1. Alfabeto Fonetico Internazionale (AFI)
  2. Anglicanesimo
  3. BBC, sito didattico
  4. Burocratese addio
  5. Car boot sales
  6. Corsi Comenius per insegnanti in Galles
  7. Corsi Comenius per insegnanti in Irlanda
  8. Corsi Comenius per insegnanti a Malta
  9. Il colore dei soldi
  10. Descrivere il cibo
  11. Differenze fra video didattici e film veri nello studio delle lingue
  12. Il miglior amico di chi studia: il dizionario
  13. Inglese a suon di musica
  14. Inglese certificato, mezzo salvato
  15. Intercontinental, ovvero distribuire la stampa britannica in Italia
  16. Lavorare a Londra
  17. Inglese americano
  18. Storia della lingua inglese
  19. Macmillan English Dictionary
  20. Io l'inglese l'imparo così
  21. A murder mystery weekend
  22. Another brick in the wall
  23. Nella buona e nella cattiva sorte: come si sposano gli inglesi
  24. Quanto inglese c'è nel gioco del calcio?
  25. Repetita iuvant, i vantaggi della ripetizione in didattica
  26. Specchio delle mie brame, dimmi qual è la traduzione migliore del reame
  27. Tutti a Teletubbyland!
  28. Come ti ammansisco il TOEFL
  29. Tradurre al computer
  30. Trinity: certificare il parlato
  31. Tu vo' fa' il traduttore, il traduttore... ma sei nato in Italy!

 

New Page 1

CONTENUTI DEL NOSTRO SITO


GRAMMATICA
 67 schede grammaticali

ESERCIZI
Serie 1 - 100 esercizi vari
Serie 2 - 100 esercizi vari
Serie 3 - 100 esercizi di traduzione dall'italiano
Serie 4 - 50 quiz facili ed istruttivi 

Serie 5 - 50 nuovi esercizi vari
88 Esercizi Magic Advanced

99 ESERCIZI PER Imparare l'Alfabeto Fonetico
METODO CASIRAGHI-JONES
La teoria - 12 articoli
La pratica - 132 testi studiabili

VIDEO DIDATTICI
34 video per l'inglese de
i tuoi bambini
84 video per insegnare l'inglese a te stesso
79 video per imparare l'inglese americano!
26 video per capire meglio la grammatica
32 video con Julian, il super-teacher UK
62 video con le favolose TED Lessons
28 video con le famose conferenze di TED

23 video di innovazione tecnologica
29 videobooks, audio +testo a schermo
65 articoli di Wikipedia con audio +testo

ANGLOH

4000 video professionali e fai-date

INGLESE SFIZIOSO
50 risorse insolite, divertenti e istruttive
TESTI PARALLELI
  
1533 testi paralleli per conoscere l'Europa
AUDIO BOOKS
425 classici con pronuncia e traduzione
VIDEO BOOKS

50 videobooks: audio e testo a video

TESTI PARALLELI IN ALTRE LINGUE
  
FRANCESE • 50 testi paralleli
TEDESCO • 45 testi paralleli


 




Clicca sul pulsante qui sopra per iscriverti alla nostra newsletter gratuita che ti informerà su tutte le nostre novità e iniziative!


Il colore dei soldi
Articolo di Massimiliano Fiumi, pubblicato su English4Life n. 4   
 
WITH A VERY BIG THANK YOU FROM THE ENGLISH GRATIS TEAM!


In questo articolo ci occupiamo di “vil denaro” e vi raccontiamo tutti i termini riguardanti banconote e monete che gli inglesi sembrano ben lungi dal voler abbandonare a vantaggio dell’euro!


Premessa

Da molti sono considerati come la sorgente di ogni male. Ma quello che è certo è che i soldi fanno girare il mondo. Dunque, non c’è da sorprendersi troppo se accanto alle nomenclature ufficiali siano entrati nella lingua inglese molti nomignoli, più o meno gergali, ad indicare quale importanza gli inglesi (ma non solo loro!) attribuiscano al denaro.

Spesso questo linguaggio, che chiameremo money slang, si sviluppa anche per delle precise logiche. Pensiamo, ad esempio, al campo della droga. Tra i pushers (spacciatori) ed il cliente si instaura un linguaggio, il più possibile criptico, che permette di scambiare informazioni “monetarie” senza che gli estranei a quella cerchia possano capire di cosa si stia parlando.

Altra considerazione da fare è che ci sono parole del money slang che, nate in Gran Bretagna, vengono poi esportate nel continente americano indicando la stessa quantità di denaro ma in dollari anziché sterline. Ma succede anche il contrario, e diversi termini originati negli Stati Uniti sono ora felicemente usati dai sudditi di Sua Maestà.

Le banconote (notes)

Passiamo ora in rassegna i termini principali riguardanti le banconote a partire da una sterlina per arrivare fino a quota 1000. 

QUID [kwid]: è l’espressione slang oggi più usata in terra inglese ed indica una sterlina (£1, one pound sterling o, più semplicemente, one pound). Viene sempre usata al singolare, per cui si dovrà dire “fifteen quid” e mai “quids”. L’origine? Beh, si pensa ad un paio di alternative possibili: che possa derivare dal latino “quid” (cosa?) o che vi sia un legame stretto con  la cicca del tabacco da masticare detta “quid” .

Fino a qualche decennio fa, un’altra delle espressioni più note per indicare la sterlina era nicker [nikë]. Il suo utilizzo oggi è decisamente in ribasso ma la sua origine è davvero curiosa. Si pensa, infatti, che fosse direttamente derivato da un malizioso indovinello in voga agli inizi del ‘900: “Why can’t a one-legged woman change a pound note? Because she’s only got half a (k)nicker!” (Sapete perché una donna con una gamba sola non può cambiare una banconota da una sterlina? Perché ha solo una mezza mutanda).

Il gioco di parole ruota intorno a knickers [nikëz], mutandina da donna, che si pronuncia quasi come nicker, sterlina.

Altre espressioni equivalenti a nicker, che sono però ormai in disuso, sono: marigold, note, bar e smacker

FIVER & TENNER[faivë, tenë]: indicano rispettivamente le banconote da 5 e da 10 sterline e sono espressioni usatissime, assolutamente da memorizzare.

DRINK [drink]: è una parola utilizzata soprattutto nei telefilm polizieschi. La frase tipica suona: “That’ll cost you a drink” ovvero “Ti costerà quanto una bevanda”. Il punto dolente è, tuttavia, capire il valore monetario esatto di questo drink. In realtà, da tempo l’espressione ha perso qualsiasi legame con il prezzo reale delle bevande ed oggi sta ad indicare un valore variabile tra le 10 e le 50 sterline.

SCORE
[sko·o]: indica 20 sterline (o anche 20 dollari). In origine, uno score era un’incisione o tacca praticata in un pezzo di legno denominato tally che fungeva da registro dei pagamenti. Ben presto la parola “score” finì per coincidere con la cifra 20 in quanto si aveva l’abitudine di contare oralmente fino a venti e poi di incidere una nuova tacca sul legno per documentare l’avvenuto conteggio.

PONY
[pëuni]: è forse tra le espressioni gergali più vecchie e indica 25 sterline. L’origine è, come spesso accade, sconosciuta, anche se sovente utilizzata nel gioco d’azzardo e delle corse.

Una delle ipotesi più probabili è che all’epoca in cui tale espressione fu coniata, la banconota da £5 fosse bianca ed il prezzo medio per l’acquisto di cavalli, ponies e del carro nuziale si aggirasse intorno alle 25 sterline. L’espressione usata all’epoca era: “I’ll pay for the pony in white” riferendosi sia al colore dei soldi che a quello del matrimonio. Da cui si può dedurre che cinque biglietti da £5 divennero un PONY, pressappoco il costo di un matrimonio.

Nel corso del 1900 un altro termine viene associato alla banconota da 25 pounds: macaroni, che gioca sulla rima con la parola pony.

NIFTY [nifti]: è un’espressione usata abbastanza raramente e, comunque, confinata al campo dell’edilizia, che indica 50 sterline. L’origine non è conosciuta anche se le ipotesi non mancano. Per esempio, si suppone che sia la rima di “fifty”. Oppure che sia una storpiatura ed abbreviazione della parola “magnificent”. La parola è comunque giunta in UK da oltre oceano. La banconota da 50 sterline è anche chiamata bullseye.

TON [tan]: indica 100 sterline. Nel corso della storia un ton indicava sia una misura di volume che un’unità di peso. Si presume, perciò, che tale parola possa aver avuto stretti legami, se non addirittura derivare, dalla capacità della botte che conteneva il vino, chiamata per l’appunto “Tun”. Ancor oggi, la capacità di una nave è misurata in unità di volume, non di peso, laddove un “ton” è considerato pari a 100 piedi cubici, da cui si pensa derivi il valore di 100 espresso dalla parola ton. Nell’inglese odierno si usano espressioni come “to do a ton” per indicare di aver raggiunto le 100 miglia orarie di velocità, oppure nel gioco del cricket un “ton” è il punteggio di 100. Allo stesso scopo si usa anche un’altra espressione: century (secolo, parola che si commenta da sola).

MONKEY [mañki]: di vecchia coniazione (si parla dei primi decenni del 1800), sta ad indicare 500 sterline. Una delle ipotesi più accreditate sulla sua origine è quella per cui il termine deriverebbe dall’epoca in cui i soldati inglese, di ritorno dall’India, utilizzavano il termine monkey per indicare le 500 rupie indiane, sulle quali vi era, per l’appunto, la raffigurazione di una scimmia. Parimenti, avrebbero riciclato questa espressione per riferirsi a £500.

GRAND [grænd]: con tutta probabilità, si tratta di una parola che ha origini nel continente americano ma che è sentita ormai come British a tutti gli effetti e che è usatissima. Negli Stati Uniti indica 1000 dollari, in Gran Bretagna si riferisce a 1000 sterline. Va ricordato, inoltre, che va sempre usata al singolare: 400 grand (non grands!)

Dagli anni ’80 in poi e soprattutto a Londra, per indicare 1000 sterline ha preso piede il simbolo K (abbreviazione di kilo) che si trova spessissimo negli annunci di lavoro.

Shillings, pennies, halfpennies e farthings

Ai giorni nostri, il money slang sembra essersi un po’ disinteressato delle monete metalliche, complice anche un loro potere d’acquisto ormai decisamente ridotto rispetto al passato. Tuttavia, prima di presentare le monete attualmente in circolazione, vogliamo fare un passo indietro per cogliere alcuni aspetti importanti che hanno segnato la storia recente dei coins inglesi.

Partiamo dal 1971, anno in cui in Inghilterra nell’ordinamento monetario entra in vigore il sistema decimale. La divisione della sterlina in 100p (pence o pennies, pronunciato in forma abbreviata pii oppure, in forma piena, pens/peniz)  rappresenta un grosso scossone rispetto al passato. Prima del 1971, infatti, la sterlina si suddivideva in 20 shillings (shiliñz, scellini) e lo scellino, a sua volta, era formato da 12 pennies. Se a ciò aggiungiamo che ogni penny era suddiviso a sua volta in due halfpennies o ha’pennies  (heipniz) oppure quattro farthings (faadhiñz) quarti di pennies, detti anche meno frequentemente fourthings) e che esistevano i  tuppence (tap'ns, due penny), i thruppence (tre penny), ci rendiamo immediatamente conto delle difficoltà che il passaggio al sistema decimale può aver procurato al popolo inglese. 

Un secondo punto da chiarire è il significato dei simboli monetari usati in Inghilterra: il simbolo £ indica la sterlina (pound sterling, paund sterliñ). L’origine di questa “elle” è legato alla parola latina “libra” che indicava appunto la sterlina. Lo scellino era rappresentato dal simbolo “s”, che tuttavia non è la sua abbreviazione, bensì deriva dalla parola latina “solidus”, (da cui deriva anche la parola italiana “soldo”). Il penny era invece indicato dal simbolo “d”, derivato dal latino “denarius”. Prima della decimalizzazione del ’71, i prezzi erano scritti in maniera alquanto particolare. Facciamo un esempio: per indicare la somma di 1 sterlina, 10 scellini e 2 pence, l’importo poteva essere scritto semplicemente 1/10/2 oppure £1/10/2d (per convenzione, in questa seconda forma non si indicava la s dello scellino).

Ma è utile sapere queste cose oggi? Sì, è utile perché tutti i testi anteriori al 1971 riportano importi espressi con il vecchio sistema monetario e dunque, per non avere un improvviso black-out linguistico, è opportuno conoscere anche queste convenzioni non più in uso. Poste queste premesse, andiamo pure a caccia delle parole che designano le monete metalliche.

Le monete metalliche (coins, koinz)

BOB [bob]: è sempre usato al singolare ed indica 1 scellino.

CROWN [kraun]: in origine e fino al 1971 ha rappresentato 5 scellini. Dopo lo spartiacque della decimalizzazione ha assunto il significato di 25p. A confondere ulteriormente le acque, con la parola crown si designa anche la speciale moneta celebrativa emessa dalla Bank of England in occasione del 90° compleanno della Queen Mom il cui valore è di £5.

HALFCROWN o HALF-A-CROWN: indica l’importo di due scellini e mezzo, ovvero 2 scellini e 6 pence. Un halfcrown è anche noto con il nome di “two and a kick” probabilmente per rimare con “two and a six (pence)”. Per finire, una curiosità. La Bank of England, col passare degli anni, ha adeguato il retro delle monete. Sì, perché anche la Regina invecchia! 

SITI INTERNET PER SAPERNE DI PIù

Per saperne di più su monete e banconote inglesi, sulla finanza e, più in generale, sul linguaggio dei soldi collegatevi ai siti Internet che vi presentiamo qui sotto:

http://home.clara.net/brianp/money.html  In questo sito, chi vuole completare le sue cognizioni su come si denominavano le monete inglesi fino al 1971 troverà tutto quello che serve con abbondanti esempi. Il sito è anche interessante per la sua polemica contro il sistema metrico decimale e perché offre una sintetica spiegazione delle differenze tra Stati Uniti ed Inghilterra nell’uso delle varie unità di misura.

www.bankofengland.co.uk  Il sito della principale istituzione bancaria inglese, contenente anche una pagina di curiosità e leggende sull’origine della banca e un’ampia presentazione del museo della Bank of England.

www.royalmint.com  Il sito della zecca inglese (mint significa zecca)

www.moneyworld.co.uk  Tutto su come impiegare i vostri soldi in UK.

www.ft.com  Il sito del quotidiano Financial Times

www.economist.com  Il sito del settimanale The Economist

www.bbc.co.uk/dna/h2g2/alabaster/A506350  A dispetto della lunghezza dell’indirizzo, è un bellissimo articolo sul vecchio sistema monetario inglese (pre 1971) che ce ne fa intuire la mirabile complessità.
Provate a calcolare con noi:
Add fourpence and tuppence ha’penny and sevenpence three farthings. How much change do you have from half-a-crown?
La risposta è uno scellino, tre penny e tre farthings!

www.usma.demon.co.uk/index.htm  Sito della UK Metric Association che sponsorizza l’uso del sistema metrico decimale.

www.coinlink.com  Uno dei principali siti di numismatica intesa come attività “business”.





 




PRODOTTI STRAORDINARI PER IL TUO INGLESE E PER TUTTE LE TUE ALTRE LINGUE




Leggi gratis online il primo numero di English4Life, l'anglorivista che mette il turbo al tuo inglese, l'unica con pronuncia guidata e doppia traduzione italiana per capire sempre tutto! La grande innovazione nella didattica della lingue inglese finalmente alla portata di tutti.



Scopri il Corso di Inglese 20 ORE Total Audio, la versione del corso 20 ORE fatta apposta per chi come te passa tanto tempo viaggiando!



CORSI 20 ORE - Corsi di lingue garantiti da noi per una preparazione di base superiore alla media in 5 lingue:
Inglese - Francese - Spagnolo - Tedesco - Russo


 


 


 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
L'utente può utilizzare il nostro sito solo se comprende e accetta quanto segue:

  • Le risorse linguistiche gratuite presentate in questo sito si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
  • Il nome del sito EnglishGratis è esclusivamente un marchio e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilità sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque alcuna promessa di gratuità relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso.
  • La pubblicità di terze parti è in questo momento affidata al servizio Google AdSense che sceglie secondo automatismi di carattere algoritmico gli annunci di terze parti che compariranno sul nostro sito e sui quali non abbiamo alcun modo di influire. Non siamo quindi responsabili del contenuto di questi annunci e delle eventuali affermazioni o promesse che in essi vengono fatte!
  • Coloro che si iscrivono alla nostra newsletter (iscrizione caratterizzata da procedura double opt-in) accettano di ricevere saltuariamente delle comunicazioni di carattere informativo sulle novità del sito e, occasionalmente, delle offerte speciali relative a prodotti linguistici a pagamento sia nostri che di altre aziende. In ogni caso chiunque può disiscriversi semplicemente cliccando sulla scritta Cancella l'iscrizione che si trova in fondo alla newsletter, non è quindi necessario scriverci per chiedere esplicitamente la cancellazione dell'iscrizione.
  • L'utente, inoltre, accetta di tenere Casiraghi Jones Publishing SRL indenne da qualsiasi tipo di responsabilità per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - degli esercizi e delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul siti. Le risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticità e pragmaticità più che ad una completezza ed esaustività che finirebbe per frastornare, per l'eccesso di informazione fornita, il nostro utente. La segnalazione di eventuali errori è gradita e darà luogo ad una immediata rettifica.

     

    ENGLISHGRATIS.COM è un sito di
    Casiraghi Jones Publishing SRL in liquidazione
    Piazzale Cadorna 10 - 20123 Milano - Italia
    Tel. 02-78622122 - Email:  
    Iscritta al Registro Imprese di MILANO - C.F. e PARTITA IVA: 11603360154
    Iscritta al R.E.A. di Milano n.1478561 • Capitale Sociale
    10.400 interamente versato

    Roberto Casiraghi           
    INFORMATIVA SULLA PRIVACY              Crystal Jones


    Siti amici:  Lonweb Daisy Stories English4Life  
    Sito segnalato da INGLESE.IT