<<< Torna a English Gratis                                                                                                                                                                                               >>> LOGIN ELINGUE 
             

Tutto il meglio per le tue lingue!

 


<<<  TORNA ALLA HOME ABBONAMENTO    ALL-INCLUDED    CORSI 20 ORE    INGLESE | FRANCESE | RUSSO | TEDESCO | SPAGNOLO      RIVISTA   ENGLISH 4 LIFE      >>>  LOGIN ELINGUE


 

Hai una domanda?
Chiama l'Assistenza dalle 9 alle 19 
di ogni giorno, anche festivo, al numero
di linea fissa 

02-78.62.21.22
Ti spiegheremo tutto quello che ti interessa sapere su ELINGUE ALL-INCLUDED e su come ti può aiutare ad imparare meglio l'inglese.

  1. IL METODO CASIRAGHI-JONES IN 18 DOMANDE
     
  2. IL MANIFESTO DEL METODO CASIRAGHI-JONES
     
  3. LA PRONUNCIA GUIDATA
     
  4. LA TRADUZIONE PAROLA PER PAROLA
     
  5. DICONO DI NOI: LA RIVISTA ENGLISH4LIFE
     
  6. A CHI È RIVOLTA ENGLISH4LIFE ONLINE
     
  7. COME STUDIARE CON ENGLISH4LIFE ONLINE
     
  8. REPETITA IUVANT (L'IMPORTANZA DELLA RIPETIZIONE)
     
  9. PORTIAMO IN CLASSE IL MATERIALE AUTENTICO DI ENGLISH4LIFE
     
  10. CHE COS'È IL DETTATO FONETICO
     
  11. DICONO DI NOI: LE HEADLINES


COMPRALA QUI !

 

 


LA PRONUNCIA GUIDATA E LE SUE REGOLE


In questo articolo, esponiamo le regole principali del nostro metodo. Vi raccomandiamo di prestare molta attenzione alle nostre convenzioni perché solo così potrete ottenere il massimo dal Metodo Casiraghi-Jones. Non preoccupatevi di padroneggiare tutto immediatamente ma ritornate sovente a leggere questo testo: il vostro studio non potrà che risultarne agevolato!


English4Life affianca alla maggior parte dei testi in inglese la Pronuncia Guidata del Metodo Casiraghi-Jones, che consente a chi conosca già i suoni dell'inglese di riprodurre quasi perfettamente la pronuncia di tutte le parole dei nostri testi a partire da una serie di regole che, per quanto vadano anch’esse imparate, danno almeno la garanzia di risolvere, anche senza bisogno di ascolti audio (CD o cassetta), il problema della corretta pronuncia.

LE PRINCIPALI CONVENZIONI DELLA PRONUNCIA GUIDATA

Guardando l’esempio di Pronuncia Guidata riportato qui sotto, scopriamo un inglese un po’ diverso dal solito.

Intëvyuu widh Suuz·n Stëunëd, kæbin kruu membë fo·o British Eëweiz Suuz·n, yu aa British ænd yu wëëk fo·o Bii Ei [British Eëweiz], yet yu liv in Mil'æn. Hau did dhæt kam ëb'aut?

È infatti un inglese dove la corrispondenza tra suoni e lettere è univoca, come nell’italiano, anziché essere incoerente come nell’inglese attuale. Notiamo tra l’altro che alcune lettere sono “speciali”, altre sono scritte in grigio e che non tutte le parole sono accentate. Non preoccuparti. Qui di seguito troverai la spiegazione di tutto!

1.1 L’accento

Se nella Pronuncia Guidata troviamo parole senza accento grafico (simbolo '), ciò significa che la parola deve essere accentata sulla prima vocale della parola stessa. Dato che la maggior parte delle parole inglesi ha l’accento sulla prima vocale, nella Pronuncia Guidata l’accento viene indicato solo se cade su una vocale diversa dalla prima. L’accento è indicato dal segno di apostrofo ' posizionato subito prima della vocale accentata. Esempio:ëg'ëu (ago), ëg'ein (again).

Eccezione: nelle parole con due accenti, che sono abbastanza frequenti in inglese, l’accento viene indicato anche se cade sulla prima vocale. Esempio: k'omplim'ent·ri (complimentary, gratuito). Ricordiamo che il metodo migliore per pronunciare correttamente le parole con doppio accento è pronunciarle come se fossero due parole separate con un piccolissimo stacco in mezzo. Nel caso di complimentary, per esempio, pronunciamo comply[kompli] e poi mentary [ment·ri].  A questo punto, recentemente, abbiamo implementato una nuova soluzione. Parole come k'omplim'ent·ri (complimentary) recetemente vengono implementate come kompli•ment·ri ossia utilizziamo un punto grosso  (da non confondere con quello più piccolo ·) che indica visivamente che la parola con doppio accento va pronunciata come se si trattasse di due parole separate, su ognuna delle quali l'accento non viene indicato in quanto cade sulla prima sillaba. Altri esempi di questo modo di scrivere le parole con doppio accento: ækyu•zeish·n (accusation),  intrë•dyuus (introduce) eccetera.

1.2 Le vocali doppie (aa, ee, ii, uu, oo, ëë) e il punto flottante (·)

Nella nostra Pronuncia Guidata le vocali raddoppiate indicano che abbiamo a che fare con un suono lungo. L’inglese è una lingua dove la distinzione fra vocali brevi (pronunciate per poco tempo) e le vocali lunghe (tenute per più tempo) è molto importante.

Attenzione! Nel caso della doppia o [oo], per contrastare la tendenza di molti italiani che conoscono già un po’ di inglese a pronunciarla come una “u” abbiamo inserito il cosiddettopunto flottante ·. Esempio:bo·o (“bore”, noia) oppure mo·o ("more", più). Senza il punto, molti italiani istintivamente pronuncerebbero: buu e muu.

Il cosiddetto punto flottante viene anche usato per far capire come pronunciare bene parole come “being” (essere) dove la scrittura “bii·iñ” risulta senz’altro più chiara di “biiiñ” con le sue tre i consecutive.

Infine il punto flottante, se inserito fra consonanti, serve a indicare quel brevissimo supporto vocalico che contrassegna la pronuncia inglese di parole come "able" [eib·l], "ankle" [æñk·l].

1.3 Lettere come in italiano

Quando nella Pronuncia Guidata incontriamo le lettere b, d, f, l, m, n, p, r, s, t, v, esse hanno più o meno lo stesso valore fonetico dell’italiano.

 1.4 Lettere come in inglese

Quando nella Pronuncia Guidata incontriamo le seguenti lettere o gruppi di lettere, esse hanno lo stesso valore che in inglese:

ch  Indica la c dolce italiana della parola cena e il suono corrispondente dell’inglese chat.

 h  Si pronuncia espirando aria con la gola senza far intervenire né la lingua né le labbra. Esempio: hotel.

 j  Indica la g dolce italiana della parola gelo e del nome inglese James.

sh  Indica il suono dell’italiano scena e dell’inglese show.

th  Indica il suono che si produce soffiando con la lingua in mezzo ai denti in modo che si senta il soffio ma senza che vibrino le corde vocali. Esempio: thing, thought.

 Indica il suono semivocalico della parola italiana iota e di quella inglese yes.

w ‑Indica il suono semivocalico della parola italiana uova e di quella inglese world.

z  Indica il suono di s sonora della parola italiana rosa o dell’inglese Zeta (come in Zeta-Jones, l’attrice).

1.5 Casi particolari

Quando nella Pronuncia Guidata incontriamo le seguenti lettere o gruppi di lettere, esse hanno il valore fonetico particolare che precisiamo qui di seguito: 

dh  Indica lo stesso suono di th ma ottenuto facendo vibrare le corde vocali. 
Esempi: 
the, this, 
that, than, those.

 Indica sempre un suono di g dura (come in gola).

k Indica sempre un suono di c dura (come in casa).

ñ  Indica il tipico suono “ng” che non corrisponde né a una “n” normale né a una “n” + “g” dura. Per riprodurre questo simbolo speciale al computer, digitare Alt+0241 (minuscola) oppure Alt+0209 (maiuscola)

zh  È il suono inglese meno frequente e si pronuncia come la j francese di je. Esempi: vision, measure.

1.6  Le vocali

Quando nella Pronuncia Guidata incontriamo le seguenti vocali, esse hanno il valore fonetico precisato qui di seguito:  

a  Indica il suono vocalico breve della parola but.

æ  Rappresentato dallo stesso simbolo usato nell’alfabeto fonetico internazionale(una aaccoppiata ad una e), è il più difficile suono vocalico dell’inglese, che troviamo in parole come at o and. Per chi voglia riprodurre questo simbolo sul proprio computer, digitare Alt+0230 (minuscola) o Alt+0198 (maiuscola).

 Indica il suono vocalico breve della parola net, simile alla e aperta italiana delle parole è ecaffè.

ë  Indica il suono vocalico breve che troviamo nella parola the, simile al francese je, al suono tedesco ö e presente anche in diversi dialetti italiani del nord. 
Al computer: 
ë minuscola è Alt+0235, Ë maiuscola è 
Alt+0203.

·  (simbolo di punto flottante, vedi il punto 1.2)  Indica il suono vocalico brevissimo, simile ad una ë, che si trova fra due consonanti che senza questo microsuono di appoggio sarebbero assolutamente impronunciabili. Esempi: eij·nsi (agency), eib·l (able), vizh·n (vision). Al computer si ottiene digitando Alt+0183.

i  Indica il suono vocalico breve della parola fit, inesistente in italiano. L'approssimazione italiana più vicina è una "e" stretta pronunciata in modo molto secco e veloce.

o  Indica il suono vocalico breve della parola bob, simile (ma non uguale!) ad una o aperta italiana.

u  Indica il suono vocalico breve della parola woman

aa  Indica il suono vocalico lungo della parola inglese bar, inesistente in italiano e simile ad una a pronunciata però con la lingua in posizione molto arretrata.

ëë  Indica il suono vocalico lungo delle parole early, her, working ed è simile ad una ë, solo più aperta.

ii  Indica il suono vocalico lungo della parola fee, simile ad una i italiana allungata.

oo oppure o·o  Indica il suono vocalico lungo della parola door simile ad una o italiana lunga e tendente all’aperto. Il punto flottante • viene a volte inserito come misura precauzionale per evitare che chi studia tenda a pronunciare la doppia "o" con il suono "u". Ma non è indispensabile. Al computer il punto flottante si ottiene con Alt+0183.

uu  Indica il suono vocalico lungo della parola food, inesistente in italiano, ma che si può riprodurre con una u italiana lunga.

1.7 I dittonghi

Quando nella Pronuncia Guidata incontriamo i seguenti dittonghi (i dittonghi sono gruppi di due vocali che si pronunciano in una sola emissione di voce), essi hanno il valore fonetico precisato qui di seguito:

ai  indica la doppia vocale della parola bye, simile alla doppia vocale italiana della parola “mai”.

au  indica la doppia vocale della parola now, simile alla doppia vocale italiana della parola “auto”.

  Indica la doppia vocale della parola there

ei  Indica la doppia vocale della parola day, simile alla doppia vocale italiana della parola “ehi!”

  Indica la doppia vocale della parola here

oi  Indica la doppia vocale della parola toy

ëu  Indica la doppia vocale della parola go oppure know.

  Indica la doppia vocale della parola sure.

1.8 Le lettere in grigio

Come ulteriore aiuto ai nostri lettori che vogliono imparare a pronunciare e a capire l’inglese a scatti e “mangialettere” che è diventato la norma di gran parte dell’Inghilterra di oggi, contrassegnamo occasionalmente con il colore grigio quelle vocali che nel parlato cambiano il loro suono “del dizionario” per assumere invece quello più breve di ë in fine di parola, o di· (ë brevissima) tra due consonanti o a inizio di parola. Ecco alcuni esempi:

Kæn (can, il verbo potere), la pronuncia colloquiale è k·n
Tu (to), la pronuncia colloquiale è 
F
o·o (for), la pronuncia colloquiale è 
Æ
nd (and), la pronuncia colloquiale è ·nd
O
v (of), la pronuncia colloquiale è ·v
Fr
om, la pronuncia colloquiale è fr·m

Attenzione però
: se vengono pronunciate isolatamente, lentamente o con enfasi, queste parole ritornano ad avere la loro pronuncia “piena”.

1.9 Prima di cominciare...

Prima di cominciare, vogliamo suggerire ai nostri lettori di non preoccuparsi troppo di acquisire una perfetta pronuncia inglese. In fondo milioni di cittadini scozzesi, irlandesi e... inglesi pronunciano l’inglese in modo totalmente diverso dalle regole, eppure nessuno si sognerebbe di dire che non parlano un perfetto inglese.

Quello che invece deve essere importante per tutti i nostri lettori, è lo sforzo di evitare queglierrori grossolani che consistono nel pronunciare vocali e consonanti che sono mute o che hanno un valore diverso da quello che sembra a prima vista.

È qui che la nostra Pronuncia Guidata è veramente insostituibile: perché indica per ogni parola lo schema corretto di pronuncia che vi permette di evitare quei clamorosi errori che sono la vera causa del fatto che gli inglesi non ci capiscono.

Ecco un paio di esempi davvero convincenti:

- in tomb raider non è così importante pronunciare la t aspirata o la r debole così tipica degli inglesi. L’importante è invece sapere che nella parola tomb la O si pronuncia U lunga e la B finale NON SI PRONUNCIA! Quindi, "tuum" e non "tomb"!

- in parliament bisogna ricordarsi che la i non va pronunciata anche se è scritta! Quindi "paalëmënt" e non "parliament"!

Insomma, tra una perfetta pronuncia inglese e l’attuale pronuntia horribilis degli italiani, occorre secondo noi perseguire una terza via: una pronuncia inglese che definiremoaccettabile, e che è basata più sull’eliminazione degli errori grossolani che non sulla perfetta acquisizione dei difficili suoni della lingua inglese.

Seguendo questa terza via, resa possibile dalla nostra Pronuncia Guidata, otterremo un notevole miglioramento della nostra pronuncia inglese in tempi davvero rapidi il che significherà finalmente farsi capire dai nostri interlocutori inglesi e americani!
 


PROVA QUI  READSPEAKER
MULTIACCENTO


 

ReadSpeaker Multiaccento ti consente di ascoltare oltre 35.000 pagine scegliendo la pronuncia che preferisci: inglese britannico, americano, australiano, scozzese o indiano! Il nuovo straordinario servizio multiaccento è riservato esclusivamente agli abbonati di ELINGUE. Per provare ReadSpeaker Multiaccento clicca sul pulsante ASCOLTA IL TESTO qui sotto. Per cambiare accento, clicca sull'icona di ingranaggio, vai alla finestra dei settaggi, cambia la lingua, chiudi la finestra e riclicca su ASCOLTA IL TESTO!

Listen to this page using ReadSpeaker  

The weather had changed and was unusually warm for the time of year. “Why don’t you try one of these Scandinavian authors?” Opal asked one of her usual clients who was a nurse and had little time to search for interesting books to read in her breaks when she had to do nights. 
“All right, but I hope it doesn’t give me nightmares,” joked Becky, the nurse. “I’ve only got this. Have you got any change?” she said handing Opal a twenty-pound banknote. 
It was then that Opal noticed a bearded and bespectacled man who seemed to be in his late fifties staring up at the photographs of her paintings she had attached to her stall. Opal went about her business and started chatting to Ludmilla who had come to tell her that she had some shoes on her stall which were going quite cheaply and might be suitable for Jane, Opal’s daughter.
“See you later, Opal,” said Ludmilla rushing away as she noticed that a couple of customers were waiting for her at her stall.
“Can I help you?” asked Opal noticing that the bearded man appeared to be looking for something.
“Er... have you got any books in Sanskrit?” he asked, seeming slightly embarrassed. 
Opal was a little taken aback by this unusual request. ”Not at the moment, I‘m sorry!” she replied.
The man hesitated. “I’m a professor of Sanskrit, you see.”
“Well, if you leave me your telephone number I’ll get in touch if I should find any,” offered Opal.
“Yes, thank you – er – I just noticed this photograph here,” he pointed to the photo of East is West and West is East. 

From:
East Is West and West is East by Crystal Jones © 2012

 
 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
agg. 13.12.12
L'utente può utilizzare il sito ELINGUE solo se comprende e accetta quanto segue:

  • le risorse e i servizi linguistici presentati all'interno della cartella di sito denominata ELINGUE (www.englishgratis.com/elingue) , d'ora in poi definita "ELINGUE", sono accessibili solo previa sottoscrizione di un abbonamento a pagamento e si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
  • si precisa altresì che il nome del sito EnglishGratis, che ospita ELINGUE, è esclusivamente un marchio di fantasia e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilità sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque in alcun modo una promessa di gratuità relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso. In particolare sono esclusi dalle pretese di gratuità i seguenti prodotti a pagamento: il nuovo abbonamento ad ELINGUE, i corsi 20 ORE e le riviste English4Life. L'utente che abbia difficoltà a capire il significato del marchio English Gratis o la relazione tra risorse gratuite e risorse a pagamento è pregato di contattarci per le opportune delucidazioni PRIMA DI UTILIZZARE IL SITO onde evitare spiacevoli equivoci.
  • ELINGUE è riservato in linea di massima ad utenti singoli (privati o aziendali). Qualora si sia interessati ad abbonamenti multi-utente si prega di contattare la redazione per un'offerta ad hoc.
  • l'utente si impegna a non rivelare a nessuno i dati di accesso che gli verranno comunicati (nome utente e password)
  • coloro che si abbonano accettano di ricevere le nostre comunicazioni di servizio (newsletter e mail singole) che sono l'unico tramite di comunicazione tra noi e il nostro abbonato, e servono ad informare l'abbonato della scadenza imminente del suo abbonamento e a comunicargli in anticipo eventuali problematiche tecniche e di manutenzione che potrebbero comportare l'indisponibilità transitoria del sito.
  • Nel quadro di una totale trasparenza e cortesia verso l'utente, l'abbonamento NON si rinnova automaticamente. Per riabbonarsi l'utente dovrà di nuovo effettuare la procedura che ha dovuto compiere la prima volta che si è abbonato.
  • Le risorse costituite da codici di embed di YouTube e di altri siti che incoraggiano lo sharing delle loro risorse (video, libri, audio, immagini, foto ecc.) sono ovviamente di proprietà dei rispettivi siti. L'utente riconosce e accetta che 1) il sito di sharing che ce ne consente l'uso può in ogni momento revocare la disponibilità della risorsa 2) l'eventuale pubblicità che figura all'interno delle risorse non è inserita da noi ma dal sito di sharing 3) eventuali violazioni di copyright sono esclusiva responsabilità del sito di sharing mentre è ovviamente nostra cura scegliere risorse solo da siti di sharing che pratichino una politica rigorosa di controllo e interdizione delle violazioni di copyright.
  • Nel caso l'utente riscontri nel sito una qualsiasi violazione di copyright, è pregato di segnalarcelo immediatamente per consentirci interventi di verifica ed eventuale rimozione del contenuto in questione. I contenuti rimossi saranno, nel limite del possibile, sostituiti con altri contenuti analoghi che non violano il copyright.
  • I servizi linguistici da noi forniti sulle pagine del sito ma erogati da aziende esterne (per esempio, la traduzione interattiva di Google Translate e Bing Translate realizzata rispettivamente da Google e da Microsoft, la vocalizzazione Text To Speech dei testi inglesi fornita da ReadSpeaker, il vocabolario inglese-italiano offerto da Babylon con la sua Babylon Box, il servizio di commenti sociali DISQUS e altri) sono ovviamente responsabilità di queste aziende esterne. Trattandosi di servizi interattivi basati su web, possono esserci delle interruzioni di servizio in relazione ad eventi di manutenzione o di sovraccarico dei server su cui non abbiamo alcun modo di influire. Per esperienza, comunque, tali interruzioni sono rare e di brevissima durata, saremo comunque grati ai nostri utenti che ce le vorranno segnalare.
  • Per quanto riguarda i servizi di traduzione automatica l'utente prende atto che sono forniti "as is" dall'azienda esterna che ce li eroga (Google o Microsoft). Nonostante le ovvie limitazioni, sono strumenti in continuo perfezionamento e sono spesso in grado di fornire all'utente, anche professionale, degli ottimi suggerimenti e spunti per una migliore traduzione.
  • In merito all'utilizzabilità del sito ELINGUE su tablet e cellulari a standard iOs, Android, Windows Phone e Blackberry facciamo notare che l'assenza di standard comuni si ripercuote a volte sulla fruibilità di certe prestazioni tipiche del nostro sito (come il servizio ReadSpeaker e la traduzione automatica con Google Translate). Mentre da parte nostra è costante lo sforzo di rendere sempre più compatibili il nostro sito con il maggior numero di piattaforme mobili, non possiamo però assicurare il pieno raggiungimento di questo obiettivo in quanto non dipende solo da noi. Chi desidera abbonarsi è dunque pregato di verificare prima di perfezionare l'abbonamento la compatibilità del nostro sito con i suoi dispositivi informatici, mobili e non, utilizzando le pagine di esempio che riproducono una pagina tipo per ogni tipologia di risorsa presente sul nostro sito. Non saranno quindi accettati reclami da parte di utenti che, non avendo effettuato queste prove, si trovino poi a non avere un servizio corrispondente a quello sperato. In tutti i casi, facciamo presente che utilizzando browser come Chrome e Safari su pc non mobili (desktop o laptop tradizionali) si ha la massima compatibilità e che il tempo gioca a nostro favore in quanto mano a mano tutti i grandi produttori di browser e di piattaforme mobili stanno convergendo, ognuno alla propria velocità, verso standard comuni.
  • Il sito ELINGUE, diversamente da English Gratis che vive anche di pubblicità, persegue l'obiettivo di limitare o non avere affatto pubblicità sulle proprie pagine in modo da garantire a chi studia l'assenza di distrazioni. Le uniche eccezioni sono 1) la promozione di alcuni prodotti linguistici realizzati e/o garantiti da noi 2) le pubblicità incorporate dai siti di sharing direttamente nelle risorse embeddate che non siamo in grado di escludere 3) le pubblicità eventualmente presenti nei box e player che servono ad erogare i servizi linguistici interattivi prima citati (Google, Microsoft, ReadSpeaker, Babylon ecc.).
  • Per quanto riguarda le problematiche della privacy, non effettuiamo alcun tracciamento dell'attività dell'utente sul nostro sito neppure a fini statistici. Tuttavia non possiamo escludere che le aziende esterne che ci offrono i loro servizi o le loro risorse in modalità sharing effettuino delle operazioni volte a tracciare le attività dell'utente sul nostro sito. Consigliamo quindi all'utente di utilizzare browser che consentano la disattivazione in blocco dei tracciamenti o l'inserimento di apposite estensioni di browser come Ghostery che consentono all'utente di bloccare direttamente sui browser ogni agente di tracciamento.
  • Le risposte agli utenti nella sezione di commenti sociali DISQUS sono fornite all'interno di precisi limiti di accettabilità dei quesiti posti dall'utente. Questi limiti hanno lo scopo di evitare che il servizio possa essere "abusato" attraverso la raccolta e sottoposizione alla redazione di ELINGUE di centinaia o migliaia di quesiti che intaserebbero il lavoro della redazione. Si prega pertanto l'utente di leggere attentamente e comprendere le seguenti limitazioni d'uso del servizio:
    - il servizio è moderato per garantire che non vengano pubblicati contenuti fuori tema o inadatti all'ambiente di studio online
    - la redazione di ELINGUE si riserva il diritto di editare gli interventi degli utenti per correzioni ortografiche e per chiarezza
    - il servizio è erogato solo agli utenti abbonati registrati gratuitamente al servizio di commenti sociali DISQUS
    - l'utente non può formulare più di un quesito al giorno
    - un quesito non può contenere, salvo eccezioni, più di una domanda
    - un utente non può assumere più nomi, identità o account di Disqus per superare i limiti suddetti
    - nell'ambito del servizio non sono forniti servizi di traduzione
    - la redazione di ELINGUE gestisce la priorità delle risposte in modo insindacabile da parte dell'utente
    - in tutti i casi, la redazione di ELINGUE è libera in qualsiasi momento di de-registrare temporaneamente l'utente abbonato dal
      servizio DISQUS qualora sussistano fondati motivi a suo insindacabile giudizio. La misura verrà comunque attuata solo in casi di
      eccezionale gravità.
  • L'utente, inoltre, accetta di tenere Casiraghi Jones Publishing SRL indenne da qualsiasi tipo di responsabilità per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul sito, in particolare, nella sezione Disqus. Le nostre risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticità e pragmaticità che a volte è in conflitto con la rigidità delle regole "ufficiali" che tendono a proporre un inglese schematico e semplificato dimenticando la ricchezza e variabilità della lingua reale. Anche l'occasionale difformità tra le soluzioni degli esercizi e le regole grammaticali fornite nella grammatica va concepita come stimolo a formulare domande alla redazione onde poter spiegare più nei dettagli le particolarità della lingua inglese che non possono essere racchiuse in un'opera grammaticale di carattere meramente introduttivo come la nostra grammatica online.

    ELINGUE è un sito di:
    Casiraghi Jones Publishing SRL in liquidazione
    Piazzale Cadorna 10 - 20123 Milano - Italia
    Tel. 02-78622122 - email:
    Iscritta al Registro Imprese di MILANO - C.F. e PARTITA IVA: 11603360154
    Iscritta al R.E.A. di al n. 1478561 • Capitale Sociale Euro 10.400,00 interamente versato